WUBWindows Update Blocker (WUB) è uno di quei software di terze parti che non possono mancare in qualsiasi PC basato su Windows 10, un tool in grado di disabilitare, in maniera pratica, sicura ed efficace, i pestiferi aggiornamenti ossessivo-compulsivi dell’ultimo sistema operativo di casa Microsoft.

Grazie a WUB, la disabilitazione di Windows Update (WU) e servizi di sistema correlati è questione di un paio di click. E non c’è alcun pericolo, diversamente da quanto capita con i tool concorrenti, che WU torni improvvisamente ad attivarsi scaricando e installando gigabyte di patch senza alcuna autorizzazione specifica da parte dell’utente.

L’aggiornamento di Windows 10 rilasciato nel 2019 (1903) ha reso meno angustiante e fastidiosa la pratica di utilizzo di Windows Update, ciononostante un tool come WUB continua a offrire una soluzione essenziale, definitiva e di facilissima gestione al problema delle patch automatiche di Windows 10.

La release di Windows Update Blocker arriva a oltre un anno di distanza dall’ultimo aggiornamento, offrendo in buona sostanza le medesime funzionalità disponibili in precedenza ma aggiungendo qualche novità qui e lì. La GUI e le icone sono ora meno lillipuziane, è disponibile una versione a 64-bit del programma e il codice di base risulta migliorato e corretto.

Pagina ufficiale del download per Windows Update Blocker
https://www.sordum.org/downloads/?st-windows-update-blocker

rigenerazione

Prosegue la campagna di sensibilizzazione su: "Rigenera il tuo vecchio Hardware!"
Chi vuole svecchiare un PC, un laptop che sia il proprio o quello dell’associazione di beneficenza del proprio comune, del proprio quartiere, della propria scuola può farlo!

Con una memoria SSD al posto dell’hard disk con un aggiornamento della RAM e con un’installazione pulita del sistema operativo (magari anche usando una distribuzione Linux), si possono garantire ancora anni di vita a macchine ormai obsolete, oppure utilizzarle per specifici compiti (ad esempio un piccolo server sempre acceso in cantina).

 

Che aspetti? Rigeneriamo insieme?
(https://www.opensupport.it/cms/index.php/soluzioni/hardware-shopper)

 

support

Collega l'esperto in remoto, la Smart Assistance è qui per te!


Con la Smart Assistance si possono risolvere problemi sul tuo pc sul tuo server aziendale o sul tuo siti personale, ma anche offrire consulenza su piccoli problemi quotidiani con la tecnologia.

Link: http://help.opensupport.it/

 

why self host

Perché mi chiedi di pensare a mantenere i dati nella tua infrastruttura (o di iniziare ad averne una)?

Bene, bene, permettimi di spiegare. I servizi SaaS sono la cosa migliore dopo il pane a fette, se sei una piccola startup....
Non ti interessa dove siano i tuoi dati, la privacy e la sicurezza non sono qualcosa di cui sei preoccupato in questo momento. Vuoi solo muoverti velocemente e fare tutte le cose che ti servono!

Ma non tutte le aziende nascono uguali e non tutti i settori sono uguali in termini di sensibilità dei dati che gestiscono.
E man mano che maturi come azienda, devi stare più attento a come gestisci i tuoi dati critici.

Ad esempio, se sei un'azienda fin-tech in rapida crescita che lavora con una serie di API bancarie e abilita centinaia di transazioni finanziarie ogni giorno, è meglio che tu mantenga i tuoi dati all'interno della tua infrastruttura o almeno all'interno dello stesso cloud in cui si trova il resto, non puoi pensare di utilizzare un servizio SaaS che ha i suoi server negli Stati Uniti mentre sei in Italia, altrimenti i tuoi "revisori" verranno da te... soprattutto se contiene dati che possono potenzialmente contenere informazioni sui clienti come tracce o registri.

Ci sono anche altre ragioni che dovrebbero almeno incoraggiarti a pensare a questa opzione:

  • Aumento delle leggi sulla privacy come GDPR
  • Flessibilità di configurazione
  • Costo dei dati
  • Violazioni dei dati
  • Maggiore controllo: ad alcuni team piace un maggiore controllo del software in esecuzione, che non dipende dalla manutenzione programmata e dai tempi di inattività dei prodotti SaaS

Esaminiamo alcuni di questi in modo più dettagliato